Vendita e Coltivazione Ranunculus

VENDITA BULBI RANUNCOLI

.

Ranunculus

.


Ranunculus. Ranunculaceae

Genere di oltre 400 specie di piante erbacee, annuali e perenni. Ad eccezione delle varietà Ranunculus asiaticus, sono piante rustiche. I fiori dei ranuncoli sono globosi e spesso appiattiti quando si aprono completamente.

Fra le speci più importanti si annoverano: Aconitifolius, Acer, Alpestris, Asiaticus, Bulbosus,Calandrinioides, Glacialis, Gouanii, Lingua, Thora.

Il più conosciuto e coltivato e’ il Ranunculus asiaticus, che raggiunge un’ altezza di circa 30-40 cm e produce steli molto resistenti dopo essere stati tagliati.

.

Informazioni in pillole:

.

FORMAZIONE SOTTERRANEA: Radici Tuberose.
DISTANZA
fra le piante: 15 cm
PROFONDITA‘ di piantagione:  5 cm
ALTEZZA piante: 30-40 cm
PERIODO PIANTAGIONE: Fine Inverno, Primavera.
PERIODO FIORITURA: Primavera, Estate
ESPOSIZIONE: Pieno Sole, Mezz’ombra.
TERRENO IDEALE: Drenato, Organico, PH sub-acido (6.0 – 6.5)
VASO: No.
PROFUMO: No.
COLORI: Bianco, Giallo, Rosso.
RESISTENZA AL FREDDO: Semi-Rustica, Delicata.
MOLTIPLICAZIONE: Tutte le specie si moltiplicano per divisione del bulbo-tubero nel periodo da luglio a settembre e si ripiantano a dimora.

.

Approfondimenti e tecniche avanzate.

In Italia il maggior produttore di Ranuncoli e’ la Liguria, al secondo posto troviamo la Campania, seguita dal Lazio. Anche Puglia e Sicilia hanno piccole superfici coltivate a Ranuncolo.

.

Esigenze Pedoclimatiche: Il Ranunculus asiaticus viene coltivato nelle zone mediterranee in piena aria, ma per ottenere una produzione pressoche’ continua durante tutto l’anno si ricorre all’utilizzo di serre. Il Ranuncolo non ama ne le temperature basse, ne quelle eccessivamente alte, i valori termici ideali sono di 5-10° durante la notte e di 15-22° di giorno. I Ranuncoli vanno in fioritura quando la lunghezza delle ore del giorno e’ inferiore a quelle di buio. Durante il fotoperiodo lungo invece, la fioritura viene posticipata, ma i fiori ottenuti non sono di altissima qualità.

Il terreno deve essere ben drenato, ricco di sostanza organica e il valore ottimale del PH deve essere compreso fra 6.0 e 6.5

.

Tecnica d’impianto: La prima operazione da compiere e’ quella di effetuare una lavorazione profonda del terreno (almeno mezzo metro), successivamente occorre disinfestare il terreno con la solarizzazione o con l’ausilio di prodotti chimici atti a prevenire futuri attacchi di funghi, insetti e nematodi, limitando inoltre lo sviluppo di erbe infestanti.

A questo punto il terreno va concimato con letame bovino ben maturo (10kg/mq) o  con torba bionda (4kg/mq), un complesso organico minerale (2.5-10-0) e solfato di magnesio (100gr/mq). Il tutto va interrato a circa 5 cm di profondità.

.

Preparazione dei tuberi per il trapianto: I tuberi vengono preparati alla fioritura, mettendoli in cella frigorifera per 24 ore alla temperatura di 1-2°. Se si vuole anticipare la fioritura del ranuncolo occorre mettere in cella frigo i tuberi per 30 giorni a 10°, si ridurrà così il normale tempo di fioritura di 170 giorni a circa 120 giorni. Se invece non viene effettuata alcuna preparazione, il tempo fra la messa a dimora e la fioritura e’ di circa 190 giorni.

La piantagione si effettua su prode sopraelevate larghe 60 cm. Per i tuberi con calibro 3-5 cm la distanza e’ di 20-25 cm sulla fila e di 30 cm tra le file. I bulbi vanno poi ricoperti con un sottile strato di terra. L’epoca di piantagione va da Agosto fino a Gennaio e in alcuni casi e’ anche possibile predisporre impianti primaverili.

.

Irrigazioni e concimazioni: Il primo intervento irriguo deve far scendere l’acqua fino a 40 cm per umidificare bene il suolo. La seconda irrigazione va effettuata dopo 24-48 ore, in ogni caso occorre mantenere semre la giusta umidità durante l’intero ciclo di coltivazione.

Il piano di concimazione va regolato a seconda del tipo di terreno della piantagione e dal tipo di elementi chimici presenti nell’acqua utilizzata per irrigare. In linea generale si può comunque operare come segue: nel primo periodo, con dosi non superiori a 250 gr/mq si utilizza un ternario del tipo 1:1,5:1,5

Dall’inizio di Novembre, occorre concimare ogni 12 giorni con un ternario del tipo 1:1:1,7 + Mg (100gr/mq) oppure con un concime semplice, mantenendo sempre un rapporto fra i macroelementi a favore del potassio.

.

VENDITA BULBI DI RANUNCOLI

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

7 Responses to “Vendita e Coltivazione Ranunculus”

  1. Annamaria scrive:

    Mi hanno regalato 50 bulbi di ranunculusasiaticus in miscuglio ,ma si mettono per terra con quelle specie di zampette nel terreno o al contrario? E adesso li posso mettere subito nel terreno per avere la fioritura in estate?Grazie per i consigli.Io adoro i ranuncoli perchè piacevano tanto a mia madre.!!!!!!

    • Gianluca scrive:

      Ciao Annamaria, si devi mettere le “zampette” verso il basso e il colletto verso l’alto, buone fioriture!

  2. Alessandro scrive:

    Buongiorno! Complimenti per il blog, anzitutto…molto utile e davvero ricco di informazioni comprensibili, come pochi siti!

    Ho un dubbio riguardo i ranuncoli: i miei hanno finito la loro bella fioritura e ora – maggio – le loro foglie stanno pian piano appassendo. Devo continuare ad irrigare il terreno fino a quando? Devo toglierli dal terreno (vaso) tra luglio e settembre? E riporli in luogo fresco e buio (come, per intenderci, per i tulipani?) o in altro modo?

    Grazie mille!

    • Gianluca scrive:

      Ciao Alessandro, grazie per i complimenti per prima cosa. Per i ranuncoli dirada l’irrigazione fino a non darne praticamente piu’ (se no marciscono) se vuoi puoi sia lasciarli a terra che estrarli dividerli e conservarli. Su come conservarli dai una letta qui http://bulbi.efiori.com/curiosita/come-conservare-i-bulbi.html , mentre per qualcosa di piu’ specifico in merito ai ranuncoli guarda qua http://bulbi.efiori.com/bulbi-fioritura-primaverile/ranuncoli.html :

      Ciao e buone coltivazioni!

      Gianluca

Se vuoi, puoi commentare questo articolo...